in foto: Anche i cani e gatti amano la stagione fredda

La stagione fredda colpisce anche gli animali. La basse temperature hanno infatti un impatto anche sui nostri cani e sui nostri gatti che però, grazie a qualche piccola attenzione, possono godersi il meglio dell'inverno, senza danni per la salute.

Tutti insieme appassionatamente.

Molte persone che hanno un giardino anche quando arriva il freddo inverno pensano che il benessere del proprio cane sia trascorrere le giornate e le notti all'aria aperta e non permettono al loro amico a 4 zampe di entrare in casa. Si sbagliano. Il cane è un animale sociale, proprio come noi, di conseguenza potete star certi che, soprattutto quando piove, nevica e si gela, preferisce stare con voi in un monolocale piuttosto che solo al freddo in giardino (questo ovviamente non vuol dire che non apprezzino l'aria aperta). I cani utilizzati per la guardia sono molti più utili dentro casa, visto che fuori potrebbero essere avvelenati o potreste non sentire i loro abbai, attutiti magari dalla pioggia battente. Senza contare che, per quanto grandi, grossi e pelosi, anche loro soffrono le basse temperature e per questo sanno apprezzare il tepore domestico che garantisce loro un buono stato di salute. La stessa cosa vale per i gatti. Per quanto amino girare e avventurarsi fuori casa, il riparo domestico resta il punto di ritorno al quale non vorrebbero rinunciare. Lasciare entrare in casa i vostri animali domestici significa fortificare il vostro legame.

Abbigliamento ad hoc.

Non sempre il cappottino è il rimedio ideale alle basse temperaturein foto: Non sempre il cappottino è il rimedio ideale alle basse temperature

A seconda del pelo, della razza o della taglia, i cani soffrono più o meno il freddo. Questo non significa che quelli senza sottopelo e di taglia piccola non debbano uscire, ma semmai che le passeggiate dovranno essere pensate ricordandosi delle loro necessità. Il mercato dell'abbigliamento per cani e gatti è davvero ben fornito di prodotti che possono essere evitati seguendo qualche piccola accortezza:
– optare per passeggiate più brevi
– scegliere le ore calde della giornata
– avere un momento di libertà dal guinzaglio così da correre, giocare e quindi riscaldarsi
Il famoso cappottino può dunque essere sostituito dall'attività fisica e ricordate che i nostri amici pelosi percepiscono il freddo dalle zampe, quindi, quando piove e nevica, ricordatevi di asciugarle con cura, controllando anche tra le dita: i prodotti chimici e il sale utilizzati per la neve e il gelo possono infatti danneggiare i loro polpastrelli. Quanto ai gatti, l'abbigliamento è decisamente inopportuno, a meno che non strettamente necessario per motivi medici.

Acqua e cibo.

I gatti amano il freddo fuori casa e il tepore domesticoin foto: I gatti amano il freddo fuori casa e il tepore domestico

Cani e gatti hanno bisogno di più proteine e grassi perché, come noi, d'inverno bruciano una quantità maggiore di calorie che dobbiamo integrare, senza esagerare ovviamente. Osservate il fisico del vostro amico e pesatelo in modo da monitorare eventuali cambiamenti. Sia l'acqua che il cibo non devono essere freschi di frigo, ma almeno a temperatura ambiente. Le ciotole di metallo tendono ad abbassare la temperatura dell'alimento in esso contenuto, quindi se i vostri animali mangiano all'aperto, oltre a coprire la zona della pappa dalla pioggia, utilizzate una ciotola di plastica.

La cuccia.

Se i vostri amici a 4 zampe dormono fuori casa, assicuratevi che la loro cuccia sia al coperto e rialzata, in modo da isolarla dal freddo del terreno. Anche in casa, se il vostro pavimento raggiunge temperature molto basse, sarebbe meglio appoggiare la cuccia su una coperta di lana isolante.

In città.

In città ci sono anche cani e gatti randagi che cercano, dove possibile, riparo e calore, per questo, nelle zone poco trafficate, è consigliabile controllare che nessun animale stia schiacciando un pisolino proprio sotto la vostra auto.