Vivere con una persona felice ci rende più sani, questo è ciò che sostengono i ricercatori dell’American Psychological Association che su Health Psychology hanno pubblicato lo studio intitolato “Happy You, Healthy Me? Having a Happy Partner Is Independently Associated With Better Health in Oneself” attraverso il quale mostrano i risvolti positivi e negativi dell’umore delle persone con le quali scegliamo di condividere la vita, con particolare riferimento allo stato di salute. La ricerca è stata effettuata su un gruppo rappresentativo di 1.981 coppie tra i 50 e i 94 anni eterosessuali sottoposte ad un questionario di autoanalisi basato sul livello di felicità, salute e attività fisica negli ultimi sei anni di vita.

I risultati ottenuti, che non evidenziano differenze tra uomini e donne, sottolineano tre potenziali motivazioni che dimostrano perché avere un partner felice migliori il nostro stato di salute

  • un partner felice è in grado di supportare il rapporto, sa prendersi cura della persona amata molto di più rispetto ad un partner triste che di solito è più concentrato su se stesso e sui propri problemi
  • un partner felice può coinvolgere la persona amata in attività e situazioni che promuovono abitudini salutari, ad esempio lo sport e una dieta sana
  • un partner felice rende la vita della persona amata più semplice

Lo studio effettuato dimostrerebbe dunque un link diretto tra la felicità e lo stato di salute: la gioia del partner stimolerebbe a ridurre gli stili di vita distruttivi, come l’abuso di sostanze o alcol, e ad interessarsi ad attività più salutari. Insomma, evitate le persone che si lamentano, che vi annoiano, che sono sempre tristi, e scegliete qualcuno che sappia farvi ridere, ma non dimenticatevi di essere anche voi uno stimolo felice.

[Foto copertina di J.K. Califf]